Mein Unterrichtsmaterial zum Deutsch lernen. Digital, neu und kostenlos zum Downloaden
 
Creatività e nuova didattica: studiare tedesco è davvero così brutto?

Creatività e nuova didattica: studiare tedesco è davvero così brutto?

Sono conscio del fatto che spesso il tedesco venga percepito come una lingua poco interessante, oltremodo complicata e tutto sommato inutile: in un contesto dove l’inglese fa da lingua franca che senso ha il tedesco, l’olandese o lo spagnolo? Potrei dire che è utile a livello lavorativo e che in alcuni contesti è anche più utile dell’inglese – e senza dubbio è vero – ma non è con un’analisi costi-benefici che si motiva uno studente: la lingua deve risultare interessante, dev’esserci qualcosa di attraente che fa scattare quel “clic” ed ecco che si accende la passione e la difficoltà diventa un fattore secondario.

Se fate una ricerca su internet, ma vado anche a memoria, troverete qualcosa del genere: la lista.



Sorry, you’re doing it wrong. Non so voi, ma io quando vedo liste di cose che dovrebbero convincermi della sensatezza di un’opzione, mi convinco in realtà del contrario. Non studiamo il tedesco perché è più importante dell’inglese, più bello e profumato: lo studiamo perché è un modo per ampliare la nostra mente e i nostri orizzonti. E, nel caso dei miei studenti, perché ce l’hanno tra le materie curriculari, che se ne facciano una ragione. Ma se proprio dobbiamo studiarlo, allora tanto vale farlo con qualcosa di motivante e perché no, magari possiamo imparare divertendoci. Perché? Perché impariamo solo ciò che ci piace.

Faccio un esempio con una serie TV di produzione tedesca, pubblicata su Netflix nel 2019, “How to Sell Drugs Online (Fast)”.

Partendo da questa serie TV ho cercato di sviluppare un’attività didattica che, permetta di motivare gli studenti, lavorando simultaneamente su lessico, grammatica (poca) e attivando le competenze di lettura, videolettura, ascolto, produzione scritta e orale, con un pizzico di CLIL in chimica che non fa mai male.

C’è un tedesco là fuori, che non è quello dei libri di quarant’anni fa e che non si trova sui libri di grammatica. “Alles fresh?” è un modo colloquiale e moderno per chiedere “Alles gut?”


E allora ecco che una serie TV può entrare in classe di diritto come materiale didattico e non come riempitivo (non so che fare oppure gli studenti sono stanchi, allora guardiamo un film), si può sentire finalmente un tedesco vivo, fresco, usato dai giovani OGGI e non negli anni 90 (a quanti di voi, a 15 anni, avrebbe motivato un film in bianco e nero girato negli anni ’50?).

Si può lavorare anche alle competenze richieste dallo Sprechen B2 del Goethe-Zertifikat, con la domanda (Diskussionsfrage, Streitthema, chiamatela come più vi piace): ”Sollten weiche Drogen wie Cannabis legalisiert werden?”, e a seguire chiedere agli studenti di sviluppare un testo argomentativo al riguardo, seguendo le indicazioni fornite e svolgendo così anche un’attività di ricerca e approfondimento su un tema attuale, utile come preparazione agli esami di stato e anche come argomento di educazione civica, a proposito di Stato e legalità.

Guardare una serie TV in classe non significa perdere tempo o non lavorare sulle competenze comunicative: significa prendere consapevolezza che il mondo si evolve e che ci sono nuovi media e nuovi linguaggi. Partendo da una serie TV si può arrivare a lavorare sullo Sprechen B2, in maniera più motivante e logica.




Se dovessi citare qualcuno a proposito di come motivare degli adolescenti a studiare il tedesco, piuttosto che la lista di prima, citerei Einstein: “Non ho mai insegnato nulla ai miei studenti; ho solo cercato di metterli nelle condizioni migliori per imparare”.



Credo davvero che l’unico modo affinché degli studenti imparino è che lo facciano con passione, e per far questo è necessario lavorare con materiali con cui loro possano relazionarsi e che siano per loro rilevanti. È difficile, ci vuole tempo e tanto lavoro, e non è nemmeno detto che riesca: ma è l’unico modo che abbiamo.


How to Sell Drugs Online

Puoi trovare la scheda di lavoro e ulteriori informazioni su How to Sell Drugs Online qui.

Se sei un docente o una docente e utilizzi la scheda a lezione mi farebbe molto piacere un tuo feedback!



Lascia un commento